24 12 2013

 

Tanti Auguri di

Buon Natale e Felice Anno

a tutti i soci e tifosi nerazzurri!

 





DERBY MAGIA : PALLA C’E’, PALLA NON C’E’…..TACCO, RETE!

23 12 2013

Ieri sera MAGIA! Rodrigo ha preso la palla, l’ha nascosta sotto il tacco e con un colpo da vero campione l’ha telecomandata in rete. Abbiati la cercava sotto l’erba o nelle borse dei fotografi, senza pensare che a gonfiare la rete non era stato l’urlo dei tifosi interisti ma il pallone della vittoria nerazzurra. Abbiamo vinto il derby, chiudendo l’anno col sorriso, una gara importante, anche per la classifica, nostra……e del Milan.

Derby senza gli striscioni delle curve, le coreografie, gli sfottò, i cori, insomma senza quel pepe che rende più coinvolgente ogni partita. Un segno di protesta civile contro delle decisioni che hanno dell’incredibile ed a risentirne, ovviamente è il “calcio”. Il calcio dei bambini e non che alla fine delle scale, nell’entrare nel catino di S.Siro hanno un groppo in gola per quanto  affascinati dai colori del prato, dagli striscioni, dai cori. Ogni atto di violenza è inaccettabile e dev’essere condannato ma sanzionare per “discriminazione territoriale” è semplicemente ridicolo. Quanti parlamentari (pagati a suon di noccioline) discriminano per la provenienza da alcune zona d’Italia? Vogliamo chiudere il Parlamento? Per carità!…..   

Venendo all’incontro, l’Inter nel primo tempo era partita forte ma il Milan riusciva ad essere aggressivo, almeno nei primi 25 minuti. Le due squadre non volevano scoprirsi ed il risultato era uno spettacolo al limite della “depressione”. Nel finale tornava l’Inter, che avrebbe meritato il vantaggio con qualche buono spunto, uno dei quali portava al rigore (!) netto su Palacio, non sanzionato, ma come tutti sanno i rigori all’Inter non si fischiano ed allora tutti sotto la doccia!

A inizio ripresa, Allegri cambiava qualche pedina e (finalmente) anche Mazzarri inseriva Kovacic per Taider.  Il ragazzo riusciva a far girare maggiormente il pallone coi nerazzurri che si facevano preferire, nonostante le squadre si allungassero.
Kuz subentrava a Zanetti  e si piazzava a sinistra per poi prendere il posto del Cuchu davanti alla difesa con l’ingresso di Icardi.  Il serbo entrava bene in gara e l’Inter iniziava a costruire delle buone trame fino al gol nerazzurro con Guarin abile a mettere dentro per Palacio. Negli ultimi minuti Allegri tentava la carta dell’ex con Pazzini ma erano ancora  i nerazzurri i più pericolosi in contropiede.

Partita entusiasmante nel finale ma con tante perplessità nella prima parte. Un derby in cascina, il nostro terzo posto a 5 punti, ed un Milan a 5 punti dalla zona retrocessione, un Natale più sereno per tutto l’ambiente, un Natale MAGICO.

 





La carica dei 100.000

19 12 2013

Per la quinta stagione consecutiva il Centro Coordinamento Inter Club ha raggiunto un fantastico traguardo, quello dei 100.000 soci iscritti, dimostrando ancora una volta che la passione, l’entusiasmo e l’amore per i colori nerazzurri è forte e incondizionato e soprattutto non conosce confini.
La classifica dei club con più soci al mondo è al momento guidata dall’Inter Club Indonesia con 5321 soci seguito da Roccaspinalveti, piccolo centro Abruzzese, con 1050 soci e da Maltignano, nelle Marche, con 1000 soci; tra i coordinamenti regionali si distinguono, oltre alla Lombardia dove sono presenti 197 inter club, la regione Puglia con 75 club attivi seguita dal Veneto con 64; sono invece 72 i club attivi fuori dai confini nazionali.
Da Buenos Aires a Tokyo, da Sydney a Los Angeles quasi 900 club sparsi in tutto il mondo hanno deciso di approfittare dei tanti vantaggi che Fc Internazionale riserva ai propri tifosi fidelizzati; eventi organizzati ad hoc, incontri con i propri beniamini, sconti e offerte esclusive: tutto quello che un tifoso sogna pensando alla propria squadra del cuore può essere riassunto in due sole parole: INTER CLUB
Ogni realtà si caratterizza per una sua specifica virtù che dà costantemente lustro alla nostra organizzazione: eventi benefici, di solidarietà, progetti per rilanciare il territorio sono all’ordine del giorno e accompagnano la classica attività associativa legata agli impegni della nostra Beneamata che viene sostenuta sempre e ovunque.
Un ringraziamento speciale va rivolto ai presidenti e ai soci di tutti gli inter club che devono sentirsi orgogliosi dei risultati che sono stati raggiunti.
C’è tempo fino al 28 Febbraio per unirti a noi, per sentirti parte di questa splendida realtà, per diventare socio INTER CLUB.

 





2 12 2013

(Pierfrancesco Miscioscia. Tre Partite In Sette Giorni Ti Aspettiamo Allo Stadio Per Inter Sampdoria, Inter-Parma o Inter-Trapani)