INTER – FIORENTINA 2 – 1

27 09 2013

Che bella partita Inter- Fiorentina, non solo per la vittoria ma anche per il patos, la tensione sportiva. Una lotta all’ultimo respiro con il risultato da tripla 1-x-2 sempre in bilico. Di fronte una squadra che esprime un calcio spumeggiante, che è arrivata a San Siro con tutta l’intenzione di  giocarsela a viso aperto. La Viola ha spinto senza timore fino al momento del gol su rigore quando Rossi ha piazzato a un centimetro dal guantone sinistro di Handa.

E’ li che l’Inter si è rialzata e si è resa conto che il Sassuolo ormai era già un  ricordo, le partite facili sono un’eccezione. Il pubblico del Meazza ha sentito la tensione, ha cominciato a rumoreggiare ed  i giocatori messi in soffitta qualche mese fa hanno preso la squadra portandola alla riscossa: CAMBIASSO (gol), ALVAREZ (assist), JONATHAN (gol). La Fiorentina è al tappeto ma quel simpaticone di Ambrosini allo scadere accende la speranza viola con un tiro ravvicinato parato centralmente da Handanovic. Al 93′ l’arbitro fischia ed anche i 3.000 tifosi della Curva Nord rimasti fuori possono esultare,  ulteriore testimonianza di una vicinanza senza paragoni.

Ora l’Inter fa compagnia a Juve e Napoli nel gruppetto delle immediate inseguitrici della Roma di Rudi Garcia, sorprendente capolista. E già si comincia a pensare in grande, anche se l’importante, è mantenere i piedi per terra, prima il Cagliari a Trieste e poi la Roma in uno stadio che si preannuncia stracolmo.

Bravi ragazzi e bravo Mister, avanti così! 

Annunci




C’E’ SEMPRE LA PRIMA VOLTA

22 09 2013

Per la prima volta l’Inter vince in trasferta 7-0, vittima il Sassuolo. È superfluo commentare il risultato ma è importantissimo ricordare i  primi 2 gol della stagione del Principe Milito, la presenza del Presidente della Leggenda Massimo Moratti e la buona prestazione dei ragazzi.

Milito è tornato ed ha timbrato subito il cartellino con la sua fame da gol. Neppure un tempo di gioco ed è riuscito a mettere la ciliegina sulla torta con due importantissime reti per il morale e per premiare tutto uno staff che ha lavorato con lui e per lui.

Il nostro Presidente ha assistito allo spettacolare incontro dopo aver concordato con sapiente pazienza un passaggio di consegne che riporterá l’Inter con i conti a posto e un riassetto societario doveroso.

Buona la prestazione e per chi negli anni scorsi ha regalato 6 punti a Siena e Novara, scusate ma non è poco. Belle le trame, fiato e grinta non mancano. Cambiasso ha fatto un gran gol (se era Balotelli lo avrebbero osannato!), Palacio è sempre presente, Taider instancabile e Campagnaro una sicurezza. Bravi ragazzi ed ora sotto contro la Viola!





17 09 2013

CIAO ALDEMARO

Un GRANDE TIFOSO NERAZZURRO  ci ha lasciato.

ALDEMARO BERTAZZI

 ha voluto vedere ancora la sua INTER e poi  ha salutato tutti noi.

Socio Fondatore  dell’ INTERCLUB DESENZANO  (1964) , ha sempre condiviso con i tantissimi amici la sua passione nerazzurra, fino in fondo. Aldemaro mancherá anche a “gobbi” e “cugini”, mancheranno il suo sarcasmo, le sue battute , il suo sorriso.

In questo momento,  tutto l’INTERCLUB ed i suoi Soci  si stringono  intorno al Presidente Cicli ed alla famiglia Bertazzi, nel dolore e nel ricordo del GRANDE ALDEMARO, TIFOSO NERAZZURRO, fino in fondo.





SAPESSI COM’E’ STRANO GIOCARSELA A MILANO

16 09 2013

Sabato sera, Inter – Juventus 1-1. Dovevamo dimostrare d’essere squadra e lo abbiamo fatto, eravamo chiamati al cospetto del Campionato e ci siamo  presentati bloccando i gobbi ed i loro 29 (ventinove) scudetti. Bella partita giocata ad armi pari e scusate ma di questi periodi non è poco. Nelle ultime partite dello scorso campionato abbiamo assistito a spettacoli deprimenti per manifesta inferiorità, intimoriti e già sicuri di non farcela. Sabato sera abbiamo semplicemente giocato la nostra partita, senza riserve e consapevoli di avere di fronte una squadra forte ma non imbattibile.  Bravo Mazzarri e bravi i ragazzi, grazie a loro abbiamo rialzato la testa con fiducia e speranza per un campionato da giocare non da spettatori. Purtroppo dovremo combattere con squadre che inspiegabilmente hanno sempre trattamenti di favore mediatici e non, sempre le stesse, ma siamo già vaccinati a questo stato di cose  e Mazzarri non le manderà certamente a dire. Bravo Icardi che appena entrato ha infilzato il portiere della Nazionale, si quella Nazionale Italiana allergica all’Inter, che se ci giochi sei fuori ! (Pazzini dopo che era passato al Milan e probabilmente Schelotto, idem come sopra).

In ogni caso siamo solo alla terza di campionato ma i progressi sono evidenti, giornata dopo giornata la faccenda si fa interessante, importante è GIOCARCELA poi quello che sarà sarà.  

FORZA RAGAZZI !  SEMPRE FORZA INTER!





11 09 2013





INTER – ANTICIPI E POSTICIPI 2013

3 09 2013

3ª GIORNATA ANDATA

Sabato 14 settembre 2013 ore 18.00 INTER – JUVENTUS 

 4ª GIORNATA ANDATA

Domenica 22 settembre 2013 ore 12.30 SASSUOLO – INTER

5ª GIORNATA ANDATA

Giovedì 26 settembre 2013 ore 20.45 INTER – FIORENTINA

 7ª GIORNATA ANDATA

Sabato 5 ottobre 2013 ore 20.45 INTER – ROMA

8ª GIORNATA ANDATA

Domenica 20 ottobre 2013 ore 20.45 TORINO – INTER

 9ª GIORNATA ANDATA

Sabato 26 ottobre 2013 ore 20.45 INTER – HELLAS VERONA

10ª GIORNATA ANDATA

Martedì 29 ottobre 2013 ore 20.45 ATALANTA – INTER

12ª GIORNATA ANDATA

Sabato 9 novembre 2013 ore 20.45 INTER – LIVORNO

13ª GIORNATA ANDATA

Domenica 24 novembre 2013 ore 20.45 BOLOGNA – INTER

15ª GIORNATA ANDATA

Domenica 8 dicembre 2013 ore 20.45 INTER – PARMA

 16ª GIORNATA ANDATA

Domenica 15 dicembre 2013 ore 20.45 NAPOLI – INTER

17ª GIORNATA ANDATA

Domenica 22 dicembre 2013 ore 20.45 INTER – MILAN





BIGLIETTI INTER – JUVENTUS

3 09 2013

 

             A  T  T  E  N  Z  I  O  N  E 

           VENDITA BIGLIETTI

INTER – Juventus

Sabato 14 Settembre 2013 18:00 – stadio “G.Meazza” Milano

avvisiamo tutti i soci e tifosi nerazzurri che per acquistare i biglietti possono anche rivolgersi presso:

OCEAN VIAGGI
DESENZANO
 Via Montegrappa 22
25017Desenzano del Garda (BS)
 
 

 ai tifosi consigliamo di evitare di presentarsi allo Stadio senza biglietto a causa dei lunghi tempi di attesa alle biglietterie.