PAROLE DI UN TIFOSO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO

22 11 2012

In questi giorni un nostro grandissimo tifoso ha esternato per l’ennesima volta il suo amore per l’INTER e noi ricambiamo l’affetto per tutto quello che ha fatto.  Con lui abbiamo toccato il cielo con un dito, abbiamo vissuto momenti inimmaginabili, siamo entrati nella leggenda del calcio e potremo dire negli anni “IO C’ERO”. Il NUMERO UNO in assoluto ha parlato e quando parla lui tutti giù il cappello. Le sue battute di ieri sera, dopo l’incontro pareggiato contro il Manchester City di Mancini, meritano una menzione, una sottolineatura e ve ne riportiamo alcuni estratti raccolti nel web. SARAI SEMPRE UNO DI NOI! CIAO SPECIAL ONE!

“La Champions con l’Inter è stato il miglior momento della mia carriera”.  “Lo credo davvero – ammette lo Special in un’intervista andata in onda sull’emittente britannica Sky Sports -. L’Inter è una famiglia meravigliosa. Il signor Moratti aveva un sogno, e l’aveva sin da quando era bambino mentre suo padre era il presidente. Aveva questo sogno, ha investito per anni ed anni della sua vita, milioni e milioni per riuscire a realizzarlo. Ha sempre avuto allenatori fantastici, giocatori fantastici, ma non ce l’aveva mai fatta. Quello è stato un momento speciale per lui, per la famiglia interista e per un gruppo di giocatori che era già in età avanzata: per loro era l’ultima chance per vincerla. Un momento magico, non tanto per me perché era la seconda Champions, ma soprattutto per loro. È stata la vittoria più emozionante”, ha dichiarato il portoghese.

Andrea Stramaccioni: “Spero che Stramaccioni possa vincere. Mi auguro che il paragone tra me e Andrea ci sia ancora per tanti anni, perché vorrebbe dire che potrà vincere la Champions come ho fatto io. E se l’Inter vince, io sono contento. Vale per Stramaccioni e per tutti quelli che arriveranno dopo di lui, sono interista e amo vedere la squadra vincere”.

 Gianluca Rocchi – Mou  sottolinea un rigore fischiato al City con espulsione di Arbeloa, quantomeno dubbio: “Rocchi ha deciso di prendere in pugno la partita, valutate voi le sue decisioni – ha detto Mourinho -. Mica me lo dimentico, so come funziona in Italia. Perché già tirò fuori espulsioni in un derby tra Inter e Milan (2010). Rimanemmo in dieci per quasi tutta la gara per un applauso di Sneijder, poi in nove. E fischiò anche in quel caso un rigore inesistente. Anche Bergonzi, arbitro di porta stasera, era a dieci metri e ha detto che era rigore. Ma valutate voi, io sono tranquillo perché ho pendenze con l’Uefa. Spero mi facciano un regalo per le mie cento partite…”.

Dopo le stoccate al sapore nerazzurro, Mourinho ne ha anche per Mancini: “Credo sia incredibile come il Manchester City, con questa squadra, sia potuto uscire dalla Champions League per due anni di fila”. Proprio Mancini aveva detto come Balotelli fosse paragonabile a Cristiano Ronaldo e Messi se con la testa a posto: “Non scherziamo…”, ha chiuso Mou, che con Mario ha avuto un rapporto molto teso nei suoi anni nerazzurri.

Annunci

Azioni

Information

One response

2 12 2012
Carlie

I have been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts on this kind of area . Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this website. Reading this information So i’m happy to convey that I have an incredibly good uncanny feeling I discovered just what I needed. I most certainly will make sure to don’t forget this site and give it a glance on a constant basis.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: