.

26 04 2012





SENZA LIMITI!

26 04 2012

UDINESE – INTER 1-3. Era ora, finalmente la squadra che volevamo con gioco  e personalità. Finalmente in campo 11 leoni pronti al sacrificio ed alla vittoria  frutto di un buon possesso palla, sopratutto  nei momenti di difficoltà. Udite udite, il terzo posto ora sembra un obiettivo raggiungibile grazie ai giocatori ma anche ad un allenatore pieno di umiltà e passione. Ci davano spacciati, ma quasta e l’ INTERNAZIONALE. Gli altri arrancano e riprendono fiato, è la nostra ora, il nostro momento. Abbiamo rivisto la nostra Inter affamata e capace di imprese senza limiti. Questa è la squadra che vogliamo, poi se dovesse andare male pazienza ma sarà importante poter dire “ABBIAMO DATO TUTTO PER VINCERE”. Le prossime partite saranno molto impegnative ma contro l’Udinese i ragazzi hanno acceso quella scintilla che da tanto tempo stavamo aspettando. Abbiamo il dovere di crederci fino in fondo e fino alla fine ci proveremo.

Forza Ragazzi!    





SE NON ORA QUANDO?!

23 04 2012

Sarà dura, molto dura riuscire ad agganciare l’Europa, non tanto per la forza delle squadre avanti a noi ma per la nostra inspiegabile apatia nel cercare quello scatto di reni necessario per chiudere degnamente una stagione mediocre. Con la Fiorentina un pareggio piatto con molto possesso palla ma poche conclusioni. Abbiamo rischiato la beffa per l’ennesimo rigore contro parato alla  grande da Julio.  Purtroppo grandi fiammate non si vedono e senza i tre punti non si va da nessuna parte. Mancano ancora cinque partite dove tutto puó succedere, a parte le prime due, il livello delle restanti squadre é molto approssimativo e le occasioni sono tante, bisogna solo crederci e coglierle al volo. Ora a Udine, campo difficile da espugnare , ma bisogna provarci, crederci fino alla fine………se non ora quando!





IL PRINCIPE C’E’ !

13 04 2012

Grande Milito! Sotto di un gol sull’unico tiro del Siena, ancora grazie al Principe, portiamo a casa una vittoria che vale doppio. L’argentino è tornato a essere quel goleador che tutti noi abbiamo ammirato non molto tempo fa. Nelle ultime tre gare, Diego ha messo a segno la bellezza di 6 gol (media di 2 reti a gara), regalando a Strama 7 punti e consentendo all’Inter di tenere accesa ancora la speranza per il terzo posto, distante ora sei punti.

Il Principe ha segnato senza sosta in campionato dallo scorso 7 gennaio (doppietta al Parma) sino a mercoledì scorso (doppietta al Siena), un totale di ben 16 realizzazioni in 15 gare giocate. E dire che se non avesse sbagliato quei due calci di rigore contro Chievo e Atalanta, lo score reciterebbe 18 gol in 15 gare!

Milito meglio di Zlatan Ibrahimovic (12 realizzazioni), Cavani e Di Natale (10 a testa). Numeri da capogiro. Diego, 20 gol in Serie A, 22 aggiungendo quelli in Champions League, vuole proseguire la sua personale striscia di segnature per continuare a coltivare il sogno della qualificazione europea in extremis e magari cercare di migliorare i 24 gol in campionato segnati nella stagione 2008/2009 con la maglia del Genoa. I presupposti per farlo ci sono tutti, visto che il numero 22 nerazzurro ha già segnato almeno una volta, in carriera, a Udinese, Fiorentina, Cesena, Parma, Milan e Lazio.

Forza Principe! Forza Inter!





.

10 04 2012





SIATE INTER! SIATE FOLLI!

1 04 2012

Bravo STRAMACCIONI, brava INTER. Finalmente un acuto, un segno, una scossa da tanto tempo attesa. Una vittoria piena d’aria nuova al Meazza con tante e nuove speranze. Il Genoa é stato battuto, nonostante l’arbitro, tra gli applausi di San Siro e lo spettacolo é stato finalmente degno. Velocità, pressing e movimento questo é quanto chiede STRAMA da Roma ed i ragazzi lo hanno seguito per tutta la partita. Nuove idee per nuovi stimoli e  dal PRESIDENTE al  popolo interista tutti hanno apprezzato. Tutti ma proprio tutti hanno ricevuto applausi a prescindere dal risultato in bilico fino alla fine grazie alla generosità dell’ arbitro. Una menzione particolare per il PRINCIPE che finalmente ha regalato tocchi di magia, GUARIN con il suo lodevole debutto, ZARATE finalmente reattivo/decisivo  e POLI che con il carattere di un veterano si sta ritagliando il suo spazio a suon di sgomitate. Anche gli altri sono stati all’altezza della situazione con classe ed agonismo e per S. Siro questo basta. Ora viene il difficile, tutti vorranno battere la NUOVA INTER , e noi abbiamo bisogno di conferme  dopo quest’ annata di sofferenze. Mancano ancora otto partite e qualche sassolino potremmo ancora togliercelo, ragazzi fateci ancora sognare, fateci divertire, siate INTER, siate folli.

FORZA RAGAZZI, FORZA INTER!!!