Martedì 31 giorno di Mercato

31 01 2012

Oggi 31 gennaio 2012 s’è concluso il mercato invernale. Qualche sorpresa nelle ultime ore, ha regalato spunti ed indicazioni per ritoccare al meglio la squadra. Un saluto a Thiago Motta che ha partecipato e contribuito al triplete. Alti e bassi per un campione che tra un infortunio e l’altro ha in ogni caso messo la firma nella leggendaria Inter di Mou. A volte lento, troppo lento ma anche ordinato, molto ordinato. Un simpatico saluto al Sig.Muntari che non vedeva l’ora di andare al Milan come altri voltagabbana che non sanno rispettare la maglia nerazzurra ed i suoi tifosi. Siamo ormai abituati ai mercenari senza onore. Lo ricorderemo per quel tiro sbilenco che regaló una vittoria contro la Juve e le partite giocate in 10 uomini per una sua espulsione. Pace all’anima sua. Curiosità in entrata; Guarin, Palombo, Juan  i tre dell’Ave Maria o il Buono il Brutto ed il Cattivo, chiamateli come volete. Un colpo, un segno ed una scossa servivano per rinfrescarsi mentalmente. Ora lasciamo agli stregoni fare previsioni con le loro sfere di vetro, noi vogliamo vedere sul campo i nuovi ed i vecchi in sintonia per regalarci emozioni, sensazioni e vittorie naturalmente nerazzurre!





.

30 01 2012





NON SEMPRE SI PUO’ VINCERE

30 01 2012

…a volte si può perdere! Peccato! Avevamo la possibilità di agganciare il terzo posto, distaccare gli inseguitori e soffiare sul collo dei primi. Purtroppo con la sconfitta di LECCE ci ritroviamo superati dalla LAZIO, noi col fiatone a rincorrere i primi e l’ UDINESE che nonostante tutto riesce a festeggiare. Abbiamo perso un occasione d’oro ma è pur sempre e solo un’occasione. Dobbiamo ripartire dalle sette vittorie consecutive e dalla vitalità dimostrata contro i salentini. Obiettivamente le occasioni per pareggiare/vincere non ci sono mancate, con un pò di sangue freddo e fortuna eravamo d’umore diverso. Non dovevamo perdere ma il CALCIO E’ UN GIOCO si vince e si perde, ieri è toccato a noi e buona fortuna al LECCE. I soliti “servi furbacchioni” alimentano voci di screzi e malumori ma sarei più preoccupato ad avere giocatori insensibili alla sconfitta. Ranieri è capace ed esperto per rimettere tutte le cosine al suo posto e Moratti sta pensando a qualche rinforzo, vedremo. Ciò che conta è che mercoledì sera si torna in campo contro il PALERMO e dopo soli tre giorni abbiamo la possibilità di rimetterci in carreggiata.  La squadra è viva ed è la cosa essenziale, vi ricordate ad inizio stagione quando i ragazzi erano allo sbando e con il fiato corto? Abbiamo perso, peccato ma mancano ancora tante  tante partite e noi siamo l’INTER, per noi nulla è impossibile!  

FORZA RAGAZZI!!    





OH CELI !

26 01 2012

Partita sfortunata contro il Napoli, 2 a 0 per loro con tante polemiche. Sappiamo bene che quando si gioca al San Paolo loro hanno il 12° uomo…….il pubblico. Qualcuno avrà malignamente pensato all’arbitro ma ringraziamo il CELI che non c’hanno mandato ROCCHI, avrebbe dato 3 rigori col resto di 2. Scherzo, ma è strano vedere non dato, un rigore macroscopico come quello su Milito….strano. E che dire dei telecronisti di RAI/PULCINELLA che commentavano la mano di Maggio sulla spalla del PRINCIPE, in Area, come “il giocatore dell’ Inter appena sfiorato” oppure l’esultanza al primo gol partenopeo (3′ del s.t.!) con  “Il Napoli pregusta la vittoria finale in  Coppa Italia” o addirittura al 10′ s.t.  con ” il Napoli che GODE della vittoria”, PATETICI. Cannavaro dice che “il Napoli  ha  dominato”, Mazzarri che “l’arbitro ha penalizzato loro”……..MAH?  Le uniche certezze sono che il Napoli ha passato il turno di Coppa Italia (bravo Napoli), il Sig. Motta Thiago con un doppio errore da oratorio ha REGALATO un rigore grosso come una casa ed il Sig. CELI ha negato almeno un rigore a Milito grosso come un palazzo. Loro hanno giocato bene nel primo tempo ma noi abbiamo giocato altrettanto bene nel secondo,le partite non durano più due tempi? Per noi luci ed ombre; SNEIJDER in crescendo, PRINCIPE vivo, MOTTA sempre a singhiozzo (una partita buona e due cattive), ALVAREZ timido, DIFESA granitica, ZARATE pronto ci sei? Alla fine abbiamo visto la nostra squadra  viva ed è la cosa essenziale. Gli episodi in una partita inevitabilmente incidono sul risultato finale, l’importante è avere la certezza d’aver dato tutto per la vittoria.

Ora dobbiamo girare pagina e lasciamo credere agli altri che sono veramente UNA SQUADRA FORTISSIMI, lasciamoglielo credere. 

 





QUART (I)ULTIMI?

23 01 2012

Inter- Lazio 2 a 1. Partita non bellissima per noi ma   i-m-p-o-r-t-a-n-t-i-s-s-i-m-a. La Lazio ha dimostrato di non essere quarta per caso ed ha confermato che fuori casa si esprime su ottimi livelli. Da parte nostra, la vittoria pesa come un macigno, in testa a chi ci voleva sotterrare, a chi 10 giornate fa, quando eravamo QUARTULTIMI si fregava le mani pregustando l’inizio della nostra fine. Solo noi interisti eravamo consapevoli che tutto ciò non poteva avere senso, la nostra squadra poco tempo prima aveva vinto l’invincibile. Siamo o non siamo la PAZZA INTER? Ieri sera, quando Rocchi aveva colpito il palo nel primo tempo, avevamo già capito che qualcosa girava per il verso giusto. La Lazio era messa bene in campo e facevamo fatica ad arginarli. Ancora  grazie ad un lampo del PRINCIPE (9 gol realizzati, come l’anno scorso) la partita è stata raddrizzata prima della fine del tempo, importantissimo. RANIERI, da buon saggio, ha messo dentro il MITICO WES e PEPERINO OBI, così velocità ed attenzione hanno prodotto la vittoria finale. Non un grande gioco e saggiamente il MISTER, per tenere alta la tensione, l’ ha subito urlato ai quattro venti, ma quando ottieni il massimo dal minimo vuol dire che ti gira bene. Ora sotto a chi tocca e non molliamo….mai!

Le Foto di Inter - Lazio 2-1

 





TRENTAMILAVOLTE GRAZIE!

22 01 2012

Siamo arrivati a 30.000 contatti! Trentamila volte il nostro sito è stato visitato da soci e tifosi nerazzurri con un’unica passione, l’F.C. INTERNAZIONALE. Grazie a voi, abbiamo raggiunto tutti insieme un importante risultato. Grande è la soddisfazione nel vedere tanti tifosi e soci che MALATI DI NERAZZURRO continuano a seguirci. L’INTERCLUB DESENZANO, con il proprio sito, vuole condividere con i propri sostenitori tutto ciò che è INTER; le vittorie, le sconfitte, le novità e le notizie del nostro MONDO INTER. Da pochi giorni siamo anche su Facebook ed i numerosi contatti non fanno altro che aumentare la schiera di amici già numerosi da ogni parte. Siamo orgogliosi d’avere tanti  appassionati nerazzurri che con orgoglio e fedeltà tifano per l’unica vera squadra: L’INTERNAZIONALE.

TRENTAMILAVOLTE GRAZIE!





Dal 10.1.2012 siamo su Facebook!

16 01 2012

 

Messaggio ai naviganti soci e tifosi nerazzurri, dal 10.1.2012 siamo su Facebook per condividere la nostra passione e commentare insieme tutto il mondo INTER. Abbiamo già nuovi amici dall’Italia e dall’estero, che hanno condiviso con noi questa nuova avventura. Vi aspettiamo numerosi e sempre più nerazzurri! 

Message to members and sailors Nerazzurri fans, we are on the 10.1.2012 Facebook to comment and share our passion with the whole world. We already have new friends from Italy and abroad, who have shared with us this new adventure. We look forward to more and more Nerazzurri!