AUGURI DI BUONE FESTE…NERAZZURRE!!!

23 12 2011

L’ INTERCLUB DESENZANO DEL GARDA AUGURA A TUTTI I SOCI E TIFOSI NERAZZURRI UN SERENO NATALE ED UN FELICE 2012!  

 

 





NOI SIAMO L’INTERNAZIONALE!

22 12 2011

Eravamo partiti con GASPERINI a raccogliere 1 punto dopo 3 gare di campionato, la Supercoppa Italiana regalata al Milan e la  sconfitta contro i Turchi in Champions. Oggi ci ritroviamo con Ranieri, 25 punti in 13 partite e qualificati come primi in Champions grazie a tre vittorie consecutive. Con la vittoria ai danni del Lecce siamo risaliti a 26 punti,  -8 dalla prima. Risultato: giri che ti rigiri siamo sempre lì, a giocarcela, a mettere le cose a posto. I problemi ci sono, chi non ne ha, ma la strada è quella giusta e Ranieri sta dimostrando tutto il suo valore. Abbiamo ancora qualche campione fermo ai box ma nel frattempo i giovani crescono e di partita in partita si esaltano in giocate da primi della classe.  Con il Lecce, dopo i 4 pali, la paura cominciava a serpeggiare ma noi siamo l’ Inter e NULLA E’ IMPOSSIBILE! Adesso é il momento di fare sul serio per mettere a tacere chi ci vedeva aggrappati al fondo della classifica, chi sul trespolo si godeva lo scempio e s’illudeva per  un possibile tracollo.

Forza Ragazzi NOI SIAMO L’INTERNAZIONALE!

Inter - Lecce 4-1: Le foto della Partita





IN RICORDO DI PEPPINO PRISCO

19 12 2011

Peppino Prisco, nacque a Milano il 10 dicembre 1921 in corso Buenos Aires al numero 66, da papà napoletano e mamma milanese e giusto per chiarire di che pasta era fatto disse “A differenza di chi vuole togliersi gli anni, io avrei voluto aggiungermelo un anno, perché l’Inter nel ’20 vinse il secondo scudetto della sua storia”. In questa frase l’infinito amore di Peppino Prisco per la squadra del cuore, conosciuta col nome di Ambrosiana in una domenica di autunno del 1929 in un derby. Poi, dopo aver esultato per le magie di Peppino Meazza, parte nell’estate 1942 con gli alpini della  Julia per la campagna di Russia. Diventa per vocazione di famiglia brillante avvocato raggiungendo i vertici massimi della carriera. Entra nella storia dell’Inter: socio dal 1946, segretario dal 1949, nel consiglio dal 21 ottobre 1950, vicepresidente dal 23 luglio 1963. Attraversa mezzo secolo di calcio con intelligenza e ironia. “Noi nati da una costola del Milan? Questo dimostra che si può diventare grandi partendo da umili origini”. Amato ancora oggi dai tifosi, a dieci anni dalla scomparsa, in Inter – Fiorentina gli hanno dedicato uno striscione commovente. Il suo sogno? “Vestire la maglia numero 9 dell’Inter e segnare, in notturna con l’erba illuminata dai fari, tre gol al Milan, uno più bello dell’altro”.  A chi non ha avuto la fortuna di ascoltarlo consigliamo di rileggere le sue battute sempre pronte, l’ironia sottile e pungente che regalava a gocce. Peccato non averlo visto fianco a fianco di JOSE’ MOURINHO, gli sarebbe sicuramente piaciuto quell’allenatore straniero che come HERRERA avrebbe portato i colori nerazzurri nella LEGGENDA. Noi vogliamo immaginare che da lassù sia stato proprio l’AVVOCATO PRISCO  a far arrivare MOU alla Pinetina e qualche battuta, in sala stampa,  l’abbia sussurrata lui all’orecchio del nostro SPECIAL ONE. Ci manca, manca all’Inter ed al calcio di oggi, manca Peppino Prisco.





Ottavi di Champions: all’INTER il Marsiglia

16 12 2011

Sarà l’Olympique Marsiglia la squadra avversaria dell’Inter agli ottavi di Uefa Champions League, questo il risultato del sorteggio di Nyon. I nerazzurri, passati come primi nel girone, giocheranno la gara di andata in Francia il 22 febbraio 2012 ed il ritorno allo stadio “Giuseppe Meazza”.  I francesi, allenati da Deschamps, si sono  qualificati con un gol al novantesimo di Valbuena, nell’ultimo incontro. Nel girone avevano Olympiacos, Borussia Dortmund e Arsenal. In Ligue 1 il Marsiglia è ottavo a meno 11 punti dalla coppia di testa, formata da Montpellier e Psg, con 6 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. Il giocatore più “pericoloso” è  Andre Ayew che con le sue prestazioni (12 gol in stagione) ha trascinato il Marsiglia agli ottavi. Da tenere d’occhio anche Loic Remy, che ha segnato come Ayew 12 gol, Valbuena e Lucho Gonzalez  centrocampisti dai piedi buoni, in porta Mandanda e in difesa Azpilicueta che spinge molto sulla destra. Il Marsiglia non è un avversario imbattibile, ottava in campionato e poca esperienza in Champions. Attenzione però a Deschamps, che ben conosce il calcio italiano ed ai loro giovani.

Questo il tabellone completo:

Olympique Lione – Apoel Nicosia

Napoli – Chelsea

AC Milan – Arsenal

Basliea – Bayer Monaco

Bayern Leverkusen – Barcellona

Cska Mosca – Real Madrid

Zenit S. Pietroburgo – Benfica

Olympique Marsiglia – INTER





Presentazione del Libro di Gianfelice FACCHETTI

14 12 2011





Finalmente un pò di luce

14 12 2011

Bella ed importante gara a Marassi dopo la convincente prova contro la Fiorentina, seconda vittoria consecutiva in campionato ancora con NAGATOMO che pareva volare  nel raccogliere l’ invito di Alvarez.  Classifica finalmente degna  nel  gruppo degli inseguitori della zona Champions e zero gol incassati. Abbiamo visto una squadra tosta e grintosa ,  in attesa dei molti  campioni fuori per  infortunio.  Bella prova di POLI, all’esordio nerazzurro, sì “fuori’ ruolo” ma ugualmente pronto all’emergenza e concreto.  Un pò troppo isolati Milito e Pazzini per colpa del  centrocampo che seguiva poco le azioni, più attento a coprire che a salire, forse troppa cautela. Purtroppo chi non si è ancora “trovato” è il PRINCIPE, movimento e grinta non mancano ma da un GRANDE CAMPIONE come lui ci aspettiamo quella freddezza e precisione che lo hanno portato nella NOSTRA LEGGENDA. E cosa dire di YUTO GOL che di testa (!!) ha dato i tre importantissimi punti anche grazie al pregevole assist di ALVAREZ. Che tipo questo RICKY, sornione e prevedibile ma ogni tanto con scatti di classe, come  nel momento del palo, a dettare geometrie. Il cammino è lungo e tortuoso ma qualche SPIRAGLIO DI LUCE  si comincia a vedere e dopo il buio pesto di questi ultimi mesi non è poco.

FORZA RAGAZZI!!!

L'esultanza di Nagatomo dopo l'1-0 nerazzurro





INTER-CSKA MOSCA…a parte il risultato….GRANDE SERATA!

9 12 2011

Il risultato finale (1-2)  non era quello sperato ma i bambini e soci che sono intervenuti alla serata di Champions contro il CSKA di Mosca, offerta dall’INTER, ha raggiunto il suo scopo. E’ stata una bella gita dove i tifosi nerazzurri, tra i  più affezionati, hanno affrontato ugualmente la fredda serata ed il trasferimento in pulmann per vedere i propri beniamini. Lo spettacolo della Scala del calcio è sempre unico e sopratutto i più piccoli erano a bocca nel vedere il prato del Meazza illuminato a giorno, ed alla fine poco importa se abbiamo perso, l’importante era esserci. Ringraziamo tutti i soci intervenuti e che hanno partecipato al QUIZ NERAZZURRO dove sono stati messi in palio i gadgets dell’INTER. Grazie anche a tutti coloro che hanno collaborato ed organizzato il pre-partita, con panettone e vin brulè (l’autista ha bevuto l’aranciata!) .

Alla prossima!!