L’ Irresponsabilità Assoluta

13 09 2011

Da un pò di tempo, un dirigente juventino dalla corta memoria, continua a millantare la restituzione di scudetti e dignità, secondo il principio del ” TUTTI COLPEVOLI, NESSUNO COLPEVOLE PERCHE’ COSI’ FACEVANO TUTTI”. Giusto per far tornare la memoria agli smemorati, vogliamo riportare quanto  dichiarato in questi giorni dal DOTT. NARDUCCI EX PM DI CALCIOPOLI: 

“Nessun reato penale per Giacinto Facchetti”. Ecco cosa afferma il Dott. Giuseppe Narducci, l’ex pm di Calciopoli a La Gazzetta dello Sport. L’attuale assessore del comune di Napoli, spiega meglio la sua affermazione ‘Piaccia o non piaccia non ci sono telefonate di altri dirigenti con i designatori’: “La frase che ho detto è stata fraintesa. Era da inserire nell’ambito del processo e significava che non avevamo altre telefonate di rilevanza penale. Con 170mila telefonate a nostra disposizione, non si poteva non pensare che i designatori non avessero parlato con altri dirigenti”. La FIGC afferma di non aver mai avuto le altre telefonate: “Vennero da noi i primi di giugno 2006 e noi consegnammo tutte la carte e i documenti sui quali lavoravamo”.

Si parla dei brogliacci scovati dai periti difensivi di Moggi e i famosi baffi rossi sotto le telefonate di Facchetti: “Vorrei proprio vederli. Non ho visto altri colori, solo bianco e nero. Si vogliono far passare le telefonate di Facchetti e di altri dirigenti in maniera analoga ai contatti tra Moggi e il mondo arbitrale. Si è voluto far passare il concetto di ‘Così facevano tutti’ in maniera tale da affermare che tutti erano responsabili e che alla fine non ci doveva essere nessun responsabile. Non è così”. Sull’Inter: “Le telefonate di Facchetti non hanno valore penale e non c’entrano nulla con quella struttura scoperta, una struttura che non solo coinvolgeva uomini e società, primo fra tutti Moggi, ma anche istituzioni federali. L’associazione controlla i designatori e c’erano i telefoni con le sim svizzere. Quelle telefonate sono state ascoltate solo in parte. Quando identificavamo il cellulare i numeri cambiavano”.

I sorteggi: “Abbiamo le testimonianze degli impiegati della Commissione arbitrale, Galati e Martino, che affermano che i giornalisti sorteggiatori erano ignari di ciò che accadeva”.

Dopo queste parole, le perplessità aumentano quando sentiamo le dichiarazioni di qualche irresponsabile quando dice che Giacinto Facchetti era uno che tramava losco,  come gli altri (!).  Qualcuno soffia sul fuoco incurante del fatto che tra non molto i tifosi di INTER e JUVE  si ritroveranno faccia a faccia a San Siro carichi di rabbia, uno di fronte all’altro ma con accanto famiglie e bambini. Ci siamo stancati di sentire la solita frase “ABBASSIAMO I TONI” quando i primi ad alimentare le fiamme sono i soliti che gridano (e scrivono) al lupo al lupo!  L’irresponsabilità assoluta ormai regna sovrana, anche da parte di chi ha il POTERE ED IL DOVERE DI FAR RISPETTARE LE SENTENZE.  Se gli scudetti sono diventati 27 da 29 che erano non è colpa dell’Inter ma di altri. Chi ha deciso che sono 27 deve ribadire che sono 27. Punto! 

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: