Juve – INTER il derby d’Italia

12 02 2011

Il termine fu usato per la prima volta dal giornalista Gianni Brera nel 1967 per indicare il confronto tra le due squadre caratterizzate da una profonda rivalità, tipica delle sfide “stracittadine”, chiamate derby.
Brera voleva sottolineare la rivalità che caratterizza le tifoserie bianconere e nerazzurre, a prescindere da chi in quel momento storico vanti più scudetti.
Nella lista dei confronti storici tra Inter e Juventus uno dei più celebri rimane quello disputatosi il 10 giugno 1961 e conclusosi 9-1 per i bianconeri. In quella data si giocò la ripetizione di un match precedente che il giudice sportivo aveva inizialmente assegnato a tavolino all’Inter per invasione di campo da parte dei tifosi. Il presidente Angelo Moratti fece schierare per protesta la squadra “primavera”. Omar Sivori siglò in quell’occasione sei reti (una su rigore) e l’unica rete interista fu segnata su calcio di rigore dall’esordiente Sandro Mazzola. L’Inter si riscattò immediatamente nel campionato successivo infliggendo ai nemici bianconeri un 4 a 2 il 22 ottobre 1961 a Torino, ma con giocatori veri in entrambi le parti.
Un derby molto ricordato e discusso fu quello del 26 aprile 1998. Nell’occasione l’Inter di Gigi Simoni aveva la possibilità, vincendo, di scavalcare in classifica la Juventus e raggiungere così la prima posizione a poche giornate dalla fine. A causa del clima di sospetto nato dopo alcune controverse decisioni arbitrali – che avrebbero favorito la Juve – nelle giornate precedenti, la scelta dell’arbitro Ceccarini di non concedere un rigore all’Inter per un fallo di Iuliano ai danni di Ronaldo, così come quella di concederne uno sul prosieguo dell’azione alla Juventus, scatenarono un putiferio: Simoni, insieme a molti giocatori della panchina, entrò in campo per protestare con l’arbitro ed il presidente Massimo Moratti lasciò lo stadio
Dopo la partita, per diverse settimane, si scatenò un’ondata di polemiche senza precedenti. Anche l’arbitro Ceccarini riconobbe, pochi mesi dopo, il suo grave errore in un’intervista al Corriere della Sera.
Altro match “particolare” fu quello svoltosi il 19 ottobre 2002. Dopo essere passata in vantaggio all’87’ con un rigore dubbio realizzato da Alessandro Del Piero, la Juventus venne rimontata all’ultimo minuto (94º) grazie a un gol rocambolesco nato da un tiro di Francesco Toldo, portiere dell’Inter salito in area di rigore per la circostanza, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Oggi l’ INTER si presenta a Torino da CAMPIONE DI TUTTO e i gobbi daranno il massimo per salvare, almeno nei confronti dei propri tifosi, una stagione altalenante.

STATISTICHE: VITTORIE JUVE 95 – PAREGGI 53 – VITTORIE INTER 67

Annunci

Azioni

Information

3 responses

13 02 2011
stefano-greco

Attenzione abbiamo un intruso nel nostro sito è ( Sendi un pò ). è un milanista malvagio e crudeli ahahah. Noi abbiamo il nostro mitico Elio Corno . Sempre forza magica INTER

13 02 2011
stefano-greco

Allarme Virus proveniente dalle Marche . Si salvi chi può escluso sendi un pò .

11 03 2011
stefano-greco

Grande Pier.bellissima la faccia da Culo di Galliani somiglia molto a quella di sendi un bò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: